diario di viaggio a Londra

 

Appunti di viaggio: Luca e Valeria

diario di viaggio 

 

DIARIO DI VIAGGIO DI LUCA E VALERIA (TARANTO)
Mercoledì 11 marzo – Domenica 15 marzo 2009

1° Giorno


(mercoledì): Partenza da Bari Palese alle 11.45 – Arrivo a Londra Stansed in perfetto orario alle ore 13.45 locali con la Rynair che si conferma compagnia affidabile e puntuale.
Ritiro bagagli, ritiro Sterline dal bancomat e Bus per Londra centro (stazione Vittoria) : vi consigliamo di utilizzare la Terravision, la più economica (offre andata e ritorno a 14 £.). In aeroporto la troverete facilmente. Fate attenzione perché al punto informazioni che trovate all’aeroporto appena usciti dal Gate proveranno probabilmente a rifilarvi qualche compagnia che offre lo stesso servizio a 18 o 20 £. Comunque arriviamo alla stazione Vittoria attorno alle 15.30 e ci dirigiamo a piedi verso il nostro Hotel, 500 metri distante,dove arriviamo 10 minuti dopo. I timori della vigilia sono tutti confermati : il bagno è piccolissimo, la stanza praticamente un cubo in cui ci sta a malapena un letto da una piazza e mezzo…infatti non c’è armadio ma solo alcune grucce appese sotto un vecchio televisore a muro, il soffitto basso e la pulizia lascia molto a desiderare. Ma a quei prezzi (circa 50 £ per la doppia con bagno) in zona centrale a Londra è difficile sperare in qualcosa di meglio. Non ne facciamo assolutamente un dramma anche perché, preparati dai commenti che avevamo letto su internet, cambiamo gli asciugamani e le lenzuola con le nostre portate da casa (quelle che togliamo presentano evidenti tracce degli ospiti che ci avevano preceduto!!!) e disinfettiamo doccia e servizi igienici (la tenda della doccia ha funghi ovunque!!). Non siamo igienisti ossessivi ma Vi assicuro che gli standard di pulizia delle camere che affittano a Londra sono in media molto bassi per noi Italiani. In compenso il personale è gentilissimo, l’acqua calda c’è 24 ore su 24 e la reception è sempre aperta e la posizione dell’Hotel è ideale per visitare Londra. Diciamo che per un soggiorno di pochi giorni si può fare. Ok, doccia e primo giro in centro a Londra (zona tra Trafalgar Square e Covent Garden) e rientro a piedi in Hotel costeggiando il Tamigi. I panorami di luci del Big Ben e della grande ruota sono eccezionali.

2° giorno (giovedì) : Inizia la visita vera e propria di Londra dopo il giro di perlustrazione di Ieri. Decidiamo per il primo giorno di fare tutto il percorso previsto a piedi! Scelta che si rileverà vincente perché ci permetterà di conoscere Londra in tanti suoi angoli stupendi….ma a fine giornata i nostri piedi non saranno dello stesso parere. Comunque partendo dalla zona Vittoria ci dirigiamo verso il Big Ben e House of Parlament dove abbiamo la fortuna di entrare senza trovare fila (vi consigliamo di arrivare nella prima parte della mattinata per evitare le lunghe code che si formano più tardi). L’ingresso è libero ma passi attraverso controlli rigidi per la sicurezza. Assistiamo increduli ad un dibattito in corso tra i Parlamentari Inglesi riuniti nella House of Commons….che emozione!!! Consigliamo vivamente di vivere tale esperienza. Usciti ammiriamo la Cattedrale di Westminister (solo esternamente) ed attraversiamo lo splendido St James Park. Consigliamo di portare con se noccioline e dare da mangiare agli scoiattoli (incredibile, in pieno centro di una metropoli!!). Noi abbiamo dei Wafer alla nocciola e proviamo l’emozione di dare da mangiare a due scoiattoli….stupendo!!! Arriviamo a Buckingam Palace ed ammiriamo le famose guardie con i loro riti e marce. Foto di rito e si prosegue percorrendo Contitution Hill verso Hyde Park Corner. Dopo una pausa panino percorriamo verso Sud la splendida e commerciale Brompton Road sino ad arrivare al complesso di edifici che ospitano il Victoria & Albert Museum e il Museo di Storia Naturale. Visitiamo quest’ultimo…eccezionale, stupendo, assolutamente consigliato!! Come tutti i musei a Londra ingresso libero. Dopo una pausa in uno dei tanti bar equo-solidali presenti a Londra, facciamo anche una capatina ad Harrods : lusso e poco altro, è un centro commerciale soltanto più grande e con una impressionante presenza di personale che ci lavora….si può benissimo fare a meno di vederlo. Rientramo a piedi all’Hotel ammirando le case ed i viali ordinati del ricco quartiere di Belgravia. Sono le 22 e camminiamo ininterrottamente dalle 09.30!! Distrutti ma soddisfatti.

 

 



3° giorno (venerdì) : le nostre gambe si rifiutano di trascorrere un’altra giornata tutta a piedi e decidiamo di fare l’abbonamento giornaliero alla TUBE, mitica metropolitana di Londra. Prima fermata St. Paul’s Catedral. La visitiamo (caspita però…..11 £. a testa). Molto bello sia l’interno che il panorama che si ammira salendo sull’enorme Cupola, seconda in Europa solo a quella di San Pietro. Bella anche la galleria dei Sospiri in cui c’è un effetto sonoro allucinante. Tutto bello ma niente di trascendentale. Siamo ancora indecisi se valeva la pena o meno spendere 22 £ in una città in cui gli eccezionali e numerosi Musei sono gratuiti. Ci dirigiamo quindi verso la splendida Covent Garden dove negozi, locali ed artisti di strada si mescolano in un’atmosfera magica. Pausa pranzo a base di Fisch and Chips e birra (a differenza di Dublino la cucina è più leggera e vicina ai nostri gusti) e, partendo da Piccadilly Circus, iniziamo un pauroso giro di negozi nello splendido quartiere di SOHO percorrendo ed alternando grandi e trafficati viali (Oxford Street, Regent Street) a viuzze caratteristiche e di tendenza (su tutte la mitica Carnaby Street). Così tra una “pausa birra” negli splendidi Pub inglesi e una “pausa The” nei Bar equosolidali , scattano i primi acquisti! Alle 19.00 andiamo al National Gallery (ingresso libero - il venerdì resta aperto sino alle 21.30). Bellissima sia l’eleganza delle sale del museo sia la portata delle opere presenti : su tutte “Girasoli” di Van Gogh, ma anche Botticelli, Leonardo Da Vinci, Michelangelo, Raffaello, Tiziano, Rembrandt, Van Dyck, Caravaggio, Rubens, Canaletto, Velazquez, Monet, Cezanne e molti altri. Assolutamente da vedere!
Rientriamo in Hotel attorno alle 22.00.

4° giorno (sabato) : In metro nello splendido quartiere di Notting Hill e soprattutto nel magnifico mercato di Portobello. Percorriamo tutta Portobello Road partendo da nord (fermata di Ladbroke Grove) sino ad arrivare a Notting Hill Gate. Cosa dire del mercato: bellissimo, allegro, rumoroso, stravagante e soprattutto economico (in particolare le bancarelle di abbigliamento nella zona nord). Si alternano abbigliamento, oggettistica, gioielli ed alimentari. Attenzione però ai borseggiatori. Ascoltiamo che ad alcune coppie di persone anziane italiane hanno rubato i portafogli. Restiamo a girovagare impazziti tra le bancarelle sino alle 15.30 con una pausa pranzo a base di birra, Fisch & Chips ed un ottimo spezzatino ai funghi. Ci dirigiamo quindi in metro dalla parte opposta di Londra (almeno della zona centrale) per andare ad ammirare il panorama più famoso di Londra. Passeggiata rilassata attorno alla Tower of London e quindi vista sullo splendido Tower Bridge che ammiriamo in tutto il suo splendore. Veramente bello! Naturalmente lo percorriamo ed ammiriamo anche i panorami sul Tamigi che si osservano attraversandolo. Raggiungiamo quindi in metro una fermata nella zona di Southwark…..siamo per la prima volta nella zona di Londra a sud del Tamigi e le differenze con la zona nord sono evidenti. Le strade sono deserte (c’è anche da dire che è sabato pomeriggio) e i palazzoni e le strade hanno la caratteristica immagine di periferia “non troppo bella” di una grande città. Comunque raggiungiamo a piedi la South Bank del Tamigi (la riva sud) all’altezza del modernissimo Millenium Bridge (ponte pedonale costruito nel 2000) e, dopo l’ennesima pausa bar, passeggiamo sino alla vecchia centrale elettrica in disuso trasformata abilmente in una splendida galleria d’Arte oggi sede del Tate Modern. Il museo di arte moderna e contemporanea resta aperto il sabato sino alle 22.00 ed è gratuito. Assolutamente da visitare per ammirare artisti del calibro di : Monet, De Chirico, Picasso, Matisse, Pollock, A.Warhol ma soprattutto una marea di quadri, sculture, installazioni, video di artisti contemporanei. Alcune opere davvero “forti” e di impatto. Un museo eccezionale anche per gli splendidi panorami del Tamigi e della Cattedrale di St. Paul che si ammirano dall’elegante caffetteria dell’ultimo piano. Usciti dal museo passeggiamo un po’ lungo il Tamigi ed ammiriamo nuovamente le mille luci di Londra. Rientriamo in Hotel a mezzanotte. Da segnalare che essendo sabato sera incrociamo molte comitive di ragazzi Inglesi che entrano nelle discoteche e quello che ci sorprende di più e l’abbigliamento delle ragazze….sono praticamente nude! Ci saranno 5-6 gradi ed un po’ di vento ma loro passeggiano in canotta, gonnelline, senza calze e con scarpe aperte, praticamente sembra stiano andando in spiaggia. Bah?!

5° Giorno (domenica) : Ci svegliamo con molta calma, lasciamo la camera, depositiamo i bagagli in Hotel ed usciamo. C’è il sole ed è una bella giornata che preannuncia l’arrivo della Primavera. C’è da dire che il tempo in questo ns. soggiorno a Londra è stato veramente clemente, basti dire che non abbiamo visto una goccia di pioggia. Meglio cosi! Comunque il programma della giornata è “soft”. Raggiungiamo a piedi dall’Hotel il vicino e raffinato quartiere di Chelsea e percorriamo la storica e commerciale King’s Road. Ci sono pochi turisti ma molti ricchi Inglesi che fanno shopping nei negozi di grandi marche e che si godono la domenica di sole. C’è anche qualche tifoso del Chelsea che va allo stadio. Si nota subito che è una zona molto ricca e le case, gli spazi pubblici e le vie sono curatissime e eleganti. Restiamo a Chelsea sino alle 16.00 godendoci una giornata “lenta” in pieno relax tra negozi e pause nei bar-pub e sulle panchine dei tanti giardini. Prendiamo quindi il Bus a due piani (naturalmente ci sediamo sopra) e decidiamo di tornare nella zona di Soho e passare le ns. ultime ore a Londra nella zona turistica e soprattutto di trasformare le ultime sterline in ottima birra alla spina. Si è fatto tardi e, sempre in Autobus, torniamo in Hotel per recuperare i bagagli ed andiamo a Victoria Station dove alle 02.00 della notte il Terravision ci porta in un paio d’ore scarse all’Aeroporto di Stansed. Dormiamo sulla corriera, ci accampiamo un po’ nell’aeroporto, compiamo le operazioni di imbarco, qualche giro nei negozi Tax Free ed alle 07.00 del Lunedì mattina l’aereo della Rynair ci riporta in Puglia con la consapevolezza che torneremo a visitare una splendida città come Londra.

 

©2009 Template by Blografando Distribuito da Adelebox  Londra  Parigi  taxi a Londra  taxi a Parigi  tutto viaggi taxi aeroporti vivere felici guarire